top of page

Campionati Italiani Assoluti FISDIR di Macerata

Sharif Karimou raddoppia l’argento

Dopo i successi riportati dalla squadra paralimpica dell’Atletica L’Aquila a Padova, nei Campionati Italiani FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) di atletica leggera area promozionale, sabato e domenica scorsa, è stata la volta di Sharif Karimou, che ha partecipato a Macerata ai Campionati Italiani Assoluti FISDIR. L’atleta di San Demetrio Né Vestini, ha conquistato due inaspettate medaglie d’argento nei m. 400 e 200 piani, ottenendo su tutte e due le gare, il nuovo primato personale. La manifestazione è stata organizzata dalla FISDIR e dalla società sportiva Anthropos di Civitanova Marche e si è svolta presso lo stadio Helvia Recina. Qui 161 atleti si sono sfidati in tutte le specialità dell’atletica leggera. L’Atletica L’Aquila ha schierato sui blocchi di partenza della gara dei m.400 piani Open Juniores, appunto Sharif Karimou, che ha conquistato la medaglia d’argento, correndo il giro di pista con il tempo di 1’00”50, lasciandosi alle spalle Barabino Luca della Polisportiva Quinto, 1’03”03, mentre la medaglia d’oro è andata a Brengola Gabriele, della ASD Anthropos 58”37. La domenica Sharif ha raddoppiato l’argento, nella gara dei m.200 piani, dove in batteria ha ottenuto il personale con 26”85, seconda miglior prestazione tra gli juniores, che gli ha permesso di accedere alla finale assoluta, dove si è classificato sesto, secondo nella sua categoria, limando altri centesimi al suo personale e portandolo a 26”71. La gara è stata vinta da Bertolaso Mario Alberto, ASPEA Padova, terzo classificato, Barabino Luca. Il risultato di Sharif premia tutto il lavoro che l’Atletica L’Aquila dedica all’attività paralimpica, perfettamente integrata con l’attività agonistica e che si sta dimostrando in crescita, come confermano i risultati tecnici ottenuti fino ad oggi. Altro appuntamento per il sodalizio aquilano sono i Campionati Italiani Allievi di Agropoli (SA) del prossimo week-end, dove gareggerà nella gara dei m.800 piani, il giovanissimo Francesco Larcinese, classe 2003, che ci auguriamo possa migliorare il proprio personale di 2’00”14 e scendere sotto il fatidico muro dei due minuti e chissà, guadagnare anche l’accesso al turno finale, per niente facile.

24 visualizzazioni

Comments


bottom of page