top of page

L’Atletica L’Aquila festeggia quarant’anni di attività 1979-2019

Aggiornamento: 29 nov 2019

Sabato presso la Casa del Volontariato saranno premiati i migliori risultati dell’anno


Sabato 30 novembre alle ore 16,30 presso il CSVAQ – Casa del Volontariato in Via G. Saragat – L’Aquila, si svolgerà la Festa Sociale 2019 dell’Atletica L’Aquila. L’evento premierà gli atleti che maggiormente si sono distinti nella stagione sportiva appena conclusa, ma sarà anche un resoconto dell’attività sociale e culturale e delle manifestazioni organizzate in città. Quest’anno la Festa è particolarmente sentita, in quanto l’Atletica L’Aquila ricorda anche i quarant’anni di attività sportiva. Fondata nell’anno 1979, quando alcuni corridori della domenica e dei pomeriggi post lavorativi, non più giovani atleti, si ritrovavano per passare insieme alcune ore all’aria aperta praticando la corsa, a livello amatoriale, attraverso le vie della nostra città. Nacque così il gruppo sportivo dei “Liberi Podisti Aquilani”. Di questo primo gruppo dirigente faranno parte: Florio Panti, Tarquinio Tarquini, Giorgio Lucente, Mario Centi, Mario Tiberi, Pierino Di Francesco, Alfredo Martinelli. Alla fine del 1980 il gruppo di atleti, volle ufficializzare la propria identità con regole statutarie e la creazione di uno staff dirigenziale. Furono scelti come colori sociali il verde ed il nero ed il primo sponsor fu la ditta aquilana Idrotermosanitari Martini. Presidente in virtù della sponsorizzazione, venne nominato Mario Martini. Le scelte programmatiche del gruppo riguardarono da subito: la divulgazione e la cura del patrimonio culturale e storico della città e della provincia aquilana. Il 31 agosto 1980 nasce la prima manifestazione dell’Atletica L’Aquila, la Campestrina della Perdonanza, ideata da Florio Panti, Tarquinio Tarquini e Padre Quirino Salomone, all’epoca Rettore della Basilica di Collemaggio. Il 28 agosto 1980 si verifica un evento altrettanto significativo per la storia dell’Associazione e per la città. Presso l’eremo di Sant’Onofrio al Morrone, Padre Quirino Salomone, benedice il 1° Fuoco del Morrone. La fiaccola giunse nel tardo pomeriggio al Piazzale di Collemaggio scortata dagli atleti dei Liberi Podisti Aquilani, ultimo tedoforo l’atleta Pierino Di Francesco. Così all’epoca Florio Panti: “ Questo è stato il nostro primo atto posto in essere per la rinascita della Perdonanza ”. Al Fuoco del Morrone, che continua oggi il suo cammino attraverso il Movimento Celestiniano, L’Atletica L’Aquila è sempre rimasta spiritualmente e fisicamente molto vicina, collaborando con i suoi atleti durante le diverse tappe.

Dal 1982 al 1990 Florio Panti, sarà alla presidenza dell’Atletica L’Aquila. Nell’arco di questi anni vengono gettate le importanti basi fondative del sodalizio. Preme ricordare anche le atlete come Annamaria Tomei, Maria Grazia Stringini, le sorelle D’Alessio, Tilde Egizi, Rossi Luciana, Tiziana Gioia, le prime donne in pantaloncino e canottiera, che con la loro corsa e la loro passione, hanno dato un valido contributo alla crescita della società. Nel 1984 nasce il Palio dei Quarti Aquilani in onore di Celestino V, per risvegliare le antiche rivalità rionali, nel 1986 è la volta del I Trofeo Arrigo Leoni, manifestazione di corsa campestre, voluta da Corrado Fischione, che l’Atletica L’Aquila dedica ad una figura mitica nel panorama dell’atletica cittadina. Nel 1985 la società si apre anche all’attività agonistica e giovanile. Cambia così denominazione in Athletics Team L’Aquila. Entra a far parte dei quadri sociali Corrado Fischione, all’inizio come responsabile tecnico della società. Nell’anno 1987 c’è un altro cambio di denominazione in DIVAL Athletics Team L’Aquila, poi in Dival Atletica L’Aquila, con l’intento di incorporare la fusione con la Polisportiva 80 L’Aquila. Ma questa unione durerà poco, in quanto alla fine del 1988 fallì la collaborazione con lo sponsor Dival. La società non si perse d’animo, non tralasciò mai l’attività giovanile e l’organizzazione delle manifestazioni. Nel 1990 Florio Panti lascia la presidenza della società per motivi di lavoro e subentra a lui Celso Cioni, che guiderà il sodalizio fino all’anno 1993. Poi la presidenza passa a Fabio Andreassi, quest’ultimo rimarrà presidente fino all’anno 1999. Nel 1995 nasce il I Memorial Alessando Frastani De Ritis, per ricordare il fratello di un nostro atleta venuto a mancare per un tragico incidente sul lavoro. Nel 1997 la società vince il Campionato Italiano Master a squadre di Corsa su strada. Intanto dall’anno 2000 Florio Panti riprende la guida del sodalizio fino al 2012 affiancato dagli infaticabili Arnaldo Faraone e Corrado Fischione che intanto sono rimasti sempre attivi a fianco della società.

Nell’anno 2000 viene riproposto sotto impulso di Corrado Fischione, il Trofeo delle Gazzelle, e nel maggio dello stesso anno la 1^ edizione del Trofeo Corri-Salta Lancia, manifestazione riservata ai bambini e bambine delle scuole elementari cittadine che vedrà il coinvolgimento di duemilacinquecento bambini.






Il 2009 è l’anno del terremoto, sono momenti difficili per l’Atletica L’Aquila che nonostante la disgregazione del gruppo disperso tra le tendopoli e la costa, malgrado le tendopoli presenti in città e nel comprensorio, trova la forza di rialzarsi grazie agli amici del Club Atletico Centrale di Roma. Nell’ottobre del 2009 si svolge a L’Aquila la 1^ edizione della Corsa di Miguel che dall’anno 2010 diventerà anche di Michelaa ricordare Michela Rossi, che ci ha lasciato la notte del terremoto del 6 aprile 2009. Le redini del sodalizio passano nelle mani di Corrado Fischione con l’impegno di garantire continuità all’attività fin’ora svolta, apportando delle novità potendo contare su nuove figure dirigenziali ed ottimi collaboratori. L’Atletica L’Aquila vive l’esperienza della nuova temporalità scandita da dopo il sisma, con l’organizzazione della Primavera dell’Atletica a Murata Gigotti, in collaborazione con la Proloco di Coppito, un contenitore di manifestazioni, con all’interno il convegno sull’attività sportiva giovanile Giovani atleti, lunghe strade e contemporaneamente nasce il Corrilaquila con Noi, altro contenitore di eventi con all’interno il Meeting Nazionale Città dell’Aquila, la Staffetta delle Scuole Medie dell’Aquila e del comprensorio legata al Palio dei Quarti e la Campestrina della Perdonanza che finalmente rientra all’interno dei programmi della Perdonanza Celestiniana. Nel 2014 la società fonda la rivista Quaderni in Mutazione, rivista socio-culturale che raccoglie le mutazioni socio-territoriali avvenute nel post-sisma e legata al Convegno “L’Aquila città mutata”, che si svolge in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila Laboratorio Cartolab. Direttore responsabile della rivista è la giornalista Angela Ciano, direttore Paola Aromatario, Vicepresidente dell’Atletica L’Aquila. Nel 2014 nasce il progetto Atleticamenteinsieme dedicato ai ragazzi con disabilità intellettivo e relazionale, segue l’affiliazione del sodalizio anche al Comitato Italiano Paralimpico e alla F.I.S.D.IR. Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali. Dal 2013 sono stati conquistati cinque titoli italiani individuali nel settore agonistico ed un titolo italiano individuale con l’attività paralimpica. Dal 2017 l’Atletica L’Aquila, dopo essersi aggiudicato il bando pubblico, gestisce per conto dell’amministrazione comunale il nuovo impianto di atletica leggera restituito alla città nel 2014 ed intitolato al prof. Isaia Di Cesare. L’ultimo prestigioso risultato è quello di Leonardo Puca, allenato da Corrado Fischione, convocato in nazionale, e giunto quarto ai Campionati Europei under 20 di Boras in Svezia a luglio di quest’anno. Un risultato considerevole, la ciliegina sulla torta che festeggia i nostri primi 40 anni, dedicati tutti alla nostra città, ai nostri giovani, alla nostra storia.




115 visualizzazioni

Kommentare


bottom of page